Torero morto a Lisbona: sfida il toro che lo carica e lo uccide

Cronaca

Torero morto a Lisbona: sfida il toro che lo carica e lo uccide

torero

Fernando Quintela, un torero di 26 anni, è stato incornato a morte da un toro durante una esibizione nell'arena di ‘Campo Pequegno’ a Lisbona, in Portogallo

Gli ultimi istanti di vita del torero Fernando Quintela sono immortalati nel video che proponiamo. Il giovane di 26 anni è rimasto ucciso nell’arena ‘Campo Pequegno’ di Lisbona. Il torero portoghese è morto a causa di una emorragia interna, sopravvenuta dopo essere stato caricato da un toro del peso pari a 530 chilogrammi. Il giovane torero è stato incornato dall’animale davanti agli occhi attoniti della folla che era presente allo spettacolo. Fernando è poi morto poco dopo essere stato trasportato d’urgenza all’ospedale di São José di Lisbona.

Le crude immagini che vi abbiamo mostrato rivelano come il torero sia stato ferito a morte davanti a diverse centinaia di persone nell’arena di Lisbona, in Portogallo. Tutti i presenti sono rimasti comprensibilmente sotto shock. A togliere la vita al giovane è stata una bestia di 1100 libbre di peso. Fernando Quintela, di 26 anni, ha subito alcuni danni interni irreversibili dopo essere stato attaccato nell’arena di Moita, un distretto di Lisbona.

Soccorso e trasportato immediatamente presso l’ospedale locale, i chirurghi che lo hanno operato non sono stati però in grado di salvarlo. Quintela aveva eseguito il cosiddetto stile ‘forcado‘, un tipo tradizionale di corrida ancora molto diffusa in Portogallo.

Torero ucciso dal toro durante un’esibizione

Durante l’esibizione in arena, il giovane torero, dopo aver provocato l’animale, è stato incornato e ferito mortalmente davanti a una folla di spettatori del tutto increduli. Il compito del torero in questo tipo di corrida è quello di sfidare il toro a mani nude. Il torero si posiziona in piedi davanti all’animale, sfidandolo con gesti e versi. L’obiettivo è quello di far correre il toro verso sé stessi.

A uno dei toreri presenti nell’arena è affidato il compito di afferrare la testa dell’animale. Nel frattempo gli altri salgono in cima, in groppa al toro. Tutti i toreri che partecipano a questa tipologia di corrida indossano abiti tradizionali, compreso un lungo cappello a maglia verde, come mostrano chiaramente i frame del video.

Questa volta, però, qualcosa è andato evidentemente storto. Le terribili immagini sono qui a dimostrarlo.

Il gruppo “Forcados Amadores de Alcochete” ha reso omaggio al giovane torero su Facebook. Qualcuno ha lasciato una dedica del tutto particolare: “Era un guerriero”. In questo modo si è voluto ricordare il ventiseienne, morto durante la corrida. Una tradizione ancora oggi tanto praticata quando da molti osteggiata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche