Torino: apre il Museo che avvicina alle strade della ricchezza

Storia

Torino: apre il Museo che avvicina alle strade della ricchezza

Dal 25 maggio, in via San Francesco di Assisi 8/a, aprirà il Museo del Risparmio, un’iniziativa promossa dal Gruppo Intesa SanPaolo per rendere più accessibile (e in questo momento più appetibile) il mare magnum finanziario; quel mondo in cui il piccolo investitore (abbreviato “pi”, che per alcuni operatori finanziari, più avvezzi alla materia, sta per “pirla”) può facilmente perdere calzoni mutande e tutto il resto.

L’iniziativa piace a Profumo e a Fassino, il quale parla di “allargamento dell’offerta culturale”, un gran bene per la nostra bella città.

La prima sala dà una prospettiva storica certamente affascinante nella concezione (vedremo appena possibile quanto poi nella realizzazione); dalla nascita della moneta alle borse valori, passando per il 3D, che fa tendenza.

La seconda condensa gli anni del corso BancheBorseAssicurazioni in alcuni minuti offrendo chiarimenti sugli strumenti finanziari più semplici e sugli attori del mercato, come fondi pensione e assicurazioni.

La terza sarà la sala della prospettiva letteraria, con la messa a fuoco sul rapporto autori-denaro (da vedere perché cosa questo voglia dire è tanto oscuro quanto interessante).

La quarta sarà cinematografica, con spezzoni di film riguardanti il mondo dell’economia.

La quinta infine sarà la salagiochi per aspiranti investitori, in cui i visitatori potranno esercitarsi in simulazioni che faranno annusare l’alta finanza, offrendo anche una classifica (come il lasergame…).

Il costo è di 8€.

Ultima nota di curiosità: al Museo potrebbero esserci un nugolo di inaspettati francesi in cerca di comicità. Mdr è per loro l’abbreviazione di “mort du rire”, morto dal ridere.

Vittorio Nigrelli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...