Torino Notizie - Chievo, probabili formazioni Serie A 17 maggio 2015 - Notizie.it
Torino – Chievo, probabili formazioni Serie A 17 maggio 2015
Calcio

Torino – Chievo, probabili formazioni Serie A 17 maggio 2015

torino-chievo

Torino – Chievo: le probabili formazioni.

Padelli ci sarà, squalifica tramutata in ammenda; Hetemaj quasi certamente darà forfait.

Torino – Chievo è una partita che per la classifica non ha più alcun significato, purtroppo i granata hanno perso nella scorsa giornata l’ultimo treno per l’Europa, mentre il Chievo cerca solo di chiudere in bellezza un’ottima annata.

Il Torino recupera Padelli, al quale la squalifica è stata cancellata e tramutata in un’ammenda di 10.000 euro, mentre sempre per squalifica mancheranno Amauri e Bruno Peres. Stagione finita per Quagliarella,out anche Bovo. La coppia d’attacco dovrebbe essere formata da Maxi Lopez e Martinez. Darmian passerà a destra, Molinaro a sinistra.

Il Chievo non potrà contare su Zukanovic infortunato e molto probabilmente dovrà dare forfait anche Hetemaj, che non ha svolto nessun allenamento con la squadra. Fuori per squalifica Schelotto. Maran, che è molto vicino al rinnovo con la società clivense sembra intenzionato a lanciare Cofie o Christiansen se Hetemaj non dovesse farcela.

Rientra il francese Frey.

L’arbitro di questa partita sarà l’internazionale Rocchi di Firenze.

Le Probabili Formazioni:

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Darmian, Benassi, Gazzi, El Kaddouri, Molinaro; Maxi Lopez, Martinez. Allenatore: Ventura.

Chievo (4-4-2): Bizzarri; Frey, Cesar, Dainelli, Biraghi; Birsa, Izco, Radovanovic, Cofie; Meggiorini, Paloschi. Allenatore: Maran.

1 Commento su Torino – Chievo, probabili formazioni Serie A 17 maggio 2015

1 Trackback & Pingback

  1. Torino – Chievo, probabili formazioni Serie A 17 maggio 2015 | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Patrizio Annunziata 947 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.