Torino: è ancora caccia al pirata COMMENTA  

Torino: è ancora caccia al pirata COMMENTA  

Don Claudio Giai Gischia parroco di Caselle Torinese durante il funerale di Alessandro, morto a soli 7 anni mentre con la sua famiglia attraversava la strada sulle strisce perdonali, ha mandato un appello al pirata della strada perchè si costituisca. Ormai sono passate settimane da quel terribile incidente e non ci si può dimenticare di questa famiglia a cui un assassino ha portato via tutto. Ricordiamoci anche che il padre del piccolo è ancora ricoverato in gravi condizioni. Assassino spietato non è soltanto chi ha investito ed è scappato, assassini lo sono anche tutte quelle persone che inevitabilmente sono a conoscenza dei fatti e che lo stanno coprendo. Vergogna. Vergogna perchè si può anche comprendere un errore alla guida, ma non si posso chiudere gli occhi e continuare a correre e a vivere come se nulla fosse successo. Vergogna. Vergogna perchè un bambino è morto e perchè c’è qualcuno che con il suo silenzio omertoso non sta dando giustizia all’anima di quel piccolo angelo. Vergogna.


 

Alessandro Riolo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*