Torino: Pizzicato un nullatenente milionario COMMENTA  

Torino: Pizzicato un nullatenente milionario COMMENTA  

La guardia di Finanza conosceva già l’uomo, 55 anni, originario di Catanzaro, dopo che nel febbraio del 2010 aveva sequestrato beni per un valore di 2 milioni di euro (gioielli, immobili e auto). Il tutto ottenuto in maniera “poco” trasparente.


La dicitura “nullatenente” dopo il sequestro di questi beni sembrava calzare, ma non era ancora finita.

Grazie alla segnalazione di un operatore della Banca d’Italia che ha rilevato alcune stranezze, si è scoperto che l’irriducibile stava tentando di riclicare altro denaro, frutto di furti e truffe, sfruttando lo scudo fiscale. La cifra si aggirerebbe intorno ai 1,5 milioni di euro. L’ennesima truffa ai danni dello Stato (il lettore legga “cittadini”) scoperta dopo il risveglio degli ultimi mesi della Guardia di Finanza.


La domanda di un maligno: a quando una capatina a Palazzo Madama (quello di Roma)?

Vittorio Nigrelli

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*