Torino, presidio contro i licenziamenti al Caat COMMENTA  

Torino, presidio contro i licenziamenti al Caat COMMENTA  

Tensione al Centro Agro-Alimentare di Torino (Caat), a Grugliasco, per una manifestazione contro alcuni licenziamenti, 23 maggio 2014. Circa 250 persone hanno tentato di bloccare gli accessi a lavoratori e a clienti e la polizia ha dovuto allontanarli con una carica di alleggerimento. Nei disordini, anche tre manifestanti investiti da un'auto in uscita dal Caat; non sarebbero gravi. Il conducente è stato poi bloccato dalla polizia stradale. Davanti al Caat si è formata una colonna di centinaia di mezzi pesanti. ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

Una ottantina tra lavoratori e antagonisti hanno presidiato nella notte i cancelli del Centro agro-alimentare torinese (Caat) di Grugliasco, in provincia di Torino, per presidiare contro il licenziamento di 40 persone, dipendenti di cooperative fallite.

Il presidio, organizzato da Si Cobas, si è sciolto all’alba, con la promessa di aprire un tavolo di trattative. Rispetto all’analoga protesta di un anno fa “piccole cose di facciata sono cambiate – dice il sindacato autonomo – c’è un po’ più di rispetto per chi lavora, ma sostanzialmente le condizioni economiche e contrattuali di gran parte dei lavoratori restano critiche.

C’è ancora chi non paga ancora gli straordinari, le ferie e quant’altro. C’è chi chiude senza preavviso e sparisce lasciando sulla strada decine di famiglie senza stipendio e senza liquidazione, chi finge di cambiare appalto pur essendo la stessa persona, chi asserve le cooperative come proprio ramo d’azienda”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*