Tormento Snejider COMMENTA  

Tormento Snejider COMMENTA  

 

L’Inter di Stramaccioni è sotto i fari dei riflettori, a far discutere tifosi ed opinionisti è l’unico punto raccolto nelle ultime tre partite ma anche la gestione di Snejider.


Il giocatore era infortunato, ora smaltito l’infortunio sembrava dovesse rientrare agli ordini di Stramaccioni, però il nr. 10 nerazzurro continua a non essere convocato.

La società, per mezzo di Branca, ha fatto sapere che per Sneijder potrebbe non esserci più spazio; non è un mistero che la società cerca di diminuire il tetto degli ingaggi, così al giocatore olandese, che nelle ultime due stagioni è rimasto fermo spesso ai box per infortunio, è stato proposto di allungare il contratto di un anno e di tenere invariato lo stipendio spalmandolo sull’anno in più.


Sneijder al momento non pare aver gradito la soluzione, il fatto che il giocatore non sia stato convocato per le ultime partite ha fatto pensare ad un braccio di ferro fra giocatore e società, della faccenda si è interessato anche il mondo sportivo, è stato infatti denunciato il comportamento della società nerazzurra.


Solite diatribe, anche se forse ci si dimentica che, come ha giustamente ricordato Moratti, è difficile parlare di mobbing, il giocatore al momento ha un contratto con l’Inter, contratto che dopo la vittoria in Champions è stato  rivalutato, logico ora pensare di voler diminuire le uscite.

L'articolo prosegue subito dopo


Sneijder può tranquillamente rifiutare le condizioni offerte da Branca, però è scelta dell’allenatore convocarlo e schierarlo in campo; al termine del contratto il giocatore si svincolerà  a parametro zero, quindi in ogni caso è l’Inter che perderebbe il suo capitale.

Paradossalmente Snejider potrebbe rifiutare anche di essere ceduto, decidendo di rimanere all’Inter , che non potrebbe comunque far nulla.

La soluzione ? Attendiamo gli eventi, ricordiamo comunque che solo questa estate Lucio, Julio Cesar, Maicon e Chivu sono stati protagonisti di casi simili; purtroppo i tempi d’oro del calcio italiano sembrano finiti, i giocatori devono comprendere che certe cifre, in Italia, non sono più possibili.

Cereda Stefano

Leggi anche

About Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*