Tormentone Maicon _ 3

Inter

Tormentone Maicon _ 3

Nel ritiro nerazzurro di Pinzolo un giocatore non è presente; si tratta della freccia nerazzurra Maicon, il forte terzino è in permesso speciale fino al 9 luglio.

Particolare questo abbastanza curioso, infatti non vi sono motivazioni particolari per questo permesso extra; le voci si stanno così rincorrendo, questa extra è forse dovuto al fatto che la società non considerà più il giocatore come titolare e sta valutando la possibilità di cederlo ?

Attualmente sono due le società che vorrebbero avere il terzino in squadra, il Chelsea e il Real Madrid; sono due soluzioni interessanti, andando a Londra il carioca avrebbe la possibilità di lottare per conquistare la supercoppa europea e la Coppa del Mondo per club.

A Madrid il terzino ritroverebbe invece Mourinho, l’allenatore lusitano avrebbe chiesto con insistenza, dal suo arrivo in Spagna, l’acquisto di Maicon alla dirigenza delle merengue.

L’offerta del Chelsea sarebbe interessante, al contrario di quella del Real Madrid, che sarebbe restia a investire più di 5 milioni di euro per un giocatore di trenta anni.

Oltre l’offerta economica potrebbe comunque contare proprio il parere del giocatore, c’è comunque una terza soluzione, cioè quella di considerare seriamente un altro anno in nerazzurro per la freccia nerazzurra.

Le qualità del giocatore sono apprezzate e Stramaccioni valuterebbe positivamente la possibilità di tenere in squadra un giocatore della sua esperienza, giocatore che potrebbe divenire una “chioccia” per i tanti giovani che Stramaccioni vorrebbe affiancare ai suoi campioni.

Certo il pericolo è comunque quello di perdere il giocatore fra un anno, al termine del contratto la freccia nerazzurra potrebbe accasarsi a costo zero in un’altra società.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.