Torna il Partito Comunista Italiano con il vecchio simbolo COMMENTA  

Torna il Partito Comunista Italiano con il vecchio simbolo COMMENTA  

Nuovo partito comunista simbolo
Nuovo partito comunista simbolo

Domenica 26 giugno a Bologna verrà presentato il “nuovo” partito con il vecchio simbolo originale.

Nel 1953 il pittore realista Renato Guttuso venne incaricato di disegnare la bandiera del Partito Comunista Italiano, fondato nel 1921. Il simbolo è la falce e il martello, con una stella, disegnati in giallo con sfondo rosso e più in basso i colori della bandiera italiana. Il simbolo viene direttamente dall’Unione Sovietica. La falce rappresenta l’agricoltura, il martello il lavoro operaio. Nel 1989 dopo la caduta del muro di Berlino il regime sovietico entrò in crisi e si dissolse nel 1991. Nello stesso anno  il Partito Comunista Italiano decise di sciogliersi.


Torna il Partito Comunista Italiano con il vecchio simbolo

In realtà il simbolo non è mai sparito del tutto. Nel simbolo del PDS rimase infatti incluso il vecchio simbolo del P.C.I., così come nel simbolo di A.N. rimase inizialmente la fiamma tricolore del M.S.I.


Inoltre sono nati altri partiti come Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani.  L’associazione Berlinguer detiene i diritti d’immagine del Partito e il suo presidente, che è un senatore del PD, dichiara di non sapere nulla del “nuovo” partito.


Al di là del nome, occorre che il simbolo sia leggermente diverso, per evitare l’accusa di plagio e le vie legali. Il nuovo partito verrà presentato ufficialmente sabato 26 giugno a Bologna e raccoglierà ex esponenti di Rifondazione e Comunisti Italiani e forse qualche scontento del PD, oltre che vari intellettuali.

L'articolo prosegue subito dopo

Lo scopo pare essere quello di creare un fronte unico della sinistra italiana, partendo dal presupposto che il PD di Renzi non la rappresenti degnamente. Per quanto riguarda il simbolo vedremo se il PD deciderà di agire per vie legali.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*