Torri Gemelle: le ultime foto degli interni degli edifici

Torri Gemelle: le ultime foto degli interni degli edifici

Storia

Torri Gemelle: le ultime foto degli interni degli edifici

Konstantin Petrov, elettricista del ristorante Windows on the World, è stata l'ultima persona a scattare foto agli interni delle Torri Gemelle.

Le ultime foto

Dopo l’attentato dell’11 settembre abbiamo foto delle Torri Gemelle che campeggiano, alte e maestose, ovunque. Ma si tratta sempre di foto scattate dall’esterno e spesso anche da una certa distanza, per poter inquadrare le due torri nello skyline newyorkese. Ma esistono anche delle foto degli interni delle Torri Gemelle. Le ultime foto scattate, prima della tragedia, sono opera di Konstantin Petrov, un tecnico elettricista estone. Fra le sue foto, postate in quello che si può considerare l’antesignano estone di Instagram, Fotki, si trovano foto dell’attentato, ma anche foto della vista dall’alto delle Torri Gemelle; del World Trade Center e del ristorante Windows on the World. Le ultime foto di qualcosa che Konstatin ha visto sgretolarsi letteralmente sotto i suoi occhi.

Torri Gemelle

Torri Gemelle

Konstantin Petrov

Konstantin Petrov è stato amico d’infanzia con Dimitri Don, il creatore della piattaforma Fotki – la stessa che Petrov userà per pubblicare le sue foto delle Torri Gemelle.

Nel 1998 Don convince Petrov ad immigrare negli Stati Uniti per cercare un lavoro migliore: agli inizi, infatti, Petrov vendeva decoder modificati in modo da captare le onde della tv finlandese anche in Estonia. Konstantin Petrov cominciò una nuova vita negli Stati Uniti: iniziò a lavorare come elettricista; sposò una donna america (prendendo, così, anche la cittadinanza americana) e nel 2001 venne assunto come tecnico elettricista in uno dei centri più importanti di New York: al World Trade Center. Lui in particolare lavorava nel ristorante Windows on the World, ma facendo il turno di notte spesso si trovava a vagare per le due torri e impiegava il suo tempo scattando foto al ristorante, ai vari spazi interni e alla vista che c’era da lassù. Non immaginava quanto le sue foto potessero essere importanti un giorno.

Torri Gemelle

Torri Gemelle

La caduta

La mattina dell’11 settembre Konstantin Petrov staccava dal suo turno alle 8 del mattino, riprendeva la macchina dal garage del World Trade Center e se ne tornava a casa.

Di solito restava con i colleghi a bere un caffè in uno dei bar delle Torri Gemelle, ma quella mattina era stanco e voleva tornare a casa. Non immaginava che, tornato a casa, la televisione non gli avrebbe dato modo di addormentarsi. Vide in tv l’attacco alle Torri Gemelle, il luogo dove si trovava anche lui fino a qualche minuto prima. Chiamò disperatamente i suoi colleghi intrappolati dalle fiamme, ma ebbe il tempo di scambiare le ultime parole con loro per poi non sentirli mai più. Dopo un anno dall’attentato alle Torri Gemelle Konstantin Petrov percorreva sulla sua moto la West Side Highway. Fece un incidente e perse la vita; fu dichiarato morto ancor prima di raggiungere l’ospedale. Quello che rimane di Petrov è il riflesso delle Torri Gemelle viste con l’occhio di chi ammirava il proprio nuovo posto di lavoro. Le foto di Petrov ritraggono, dall’esterno ma soprattutto dall’interno, qualcosa che non potrà mai più essere visto.

Torri Gemelle

Torri Gemelle

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche