Tossicità dei semi di lino

Guide

Tossicità dei semi di lino

I semi di lino sono altamente nutrienti. In ogni caso, si può avere tossicità in caso se ne consumino troppi, cosa che comunque avviene in rari casi.

Tossicità dei semi di lino

Sintomi

Uno dei primi sintomi da intossicazione da semi di lino è il mal di stomaco, unito a estremo affaticamento e nervosismo.

Semi di lino crudi e acqua

A causa della reazione chimica che avviene tra i semi di lino crudi e l’acqua, evitate di bere acqua almeno per un’ora prima di mangiarli, poiché si ha un aumento del cianuro naturalmente presente in essi. In ogni caso non vi è un amento del pericolo quando si beve acqua e si mangiano semi di lino cotti o si assume l’olio di semi di lino.

Blocco respiratorio

Il blocco respiratorio può essere causato dalla tossicità dei semi di lino poiché in essi è presente l’acido prussico.

Prevenzione

Se volete godere dei benefici dei semi di lino senza il rischio di tossicità, utilizzate l’olio di semi di lino. Una volta che i semi di lino vengono pressati per ricavare l’olio, la componete del cianuro diventa inattiva.

1 Commento su Tossicità dei semi di lino

  1. Buon giorno

    Desidero sapere, se possibile, qual è il processo chimico/fisico che determina la repentina decadenza dell’acido alfa linolenico una volta che il seme di lino che lo contiene viene frantumato.
    Ho letto che una volta che i semi di lino vengono pressati per ricavare l’olio, la componete del cianuro diventa inattiva; che fine fa la componente di cianuro? Rimane nei residui della spremitura?

    Grazie.
    Ugo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...