Total Reward Statement: cos’è, come funziona, cosa cambia COMMENTA  

Total Reward Statement: cos’è, come funziona, cosa cambia COMMENTA  

Total Reward Statement
Total Reward Statement

Total Reward Statement è un documento in cui sono indicati stipendio, bonus, incentivi e tutti quei benefit che spettano al dipendente.

Il Total Reward Statement va a sostituire la vecchia busta paga. La busta paga in molti paesi del mondo è stata già parzialmente sotituita, l’Italia sembra essere ancora ben lontana da un passo del genere.


Il Total Reward Statement è un documento nel suo insieme molto chiaro. Il dipendete di qualsiasi azienda – attraverso questo documento – ha ben chiaro il suo stipendio, e le gratificazioni che ha all’interno della realtà lavorativa in cui opera. Questo nuovo documento è personalizzato e mirato e varia da lavoratore a lavoratore, inoltre nel corso del tempo cambia aggiungendo nuove informazioni quali ad esempio età, progetti di carriera e nuove esigenze familiari e professionali.


E’ uno strumento chiaro che le aziende adottano per comunicare con i propri dipendenti. A Livello mondiale circa il 37% delle aziende ha attualmente adottato questo sistema, in Europa il 33% mentre in italia siamo su un percentuale molto bassa solo il 3% delle aziende adotta il Total Reward Statement come soluzione sistematica.


Con numeri alla mano notiamo come l’Italia rimanga indietro e abbia un gap enorme rispetto al resto del mondo e dell’Europa stessa. Ci sono settori in Italia uno fra tutti quello del Flexible Benefit, che cercano di andare incontro alle esigenze dei dipendenti a cui danno la possibilità di scegliere il benefit più adatto ad ogni esigenza.  Sempre più realtà aziendali propongono “pacchetti benefit”: benfit maternità ( che includono contributi per baby sitter, asili nidi ecc), assistenza o previdenza sanitaria, corsi di aggiornamento professionali, vacanze studio peri figli dei dipendenti.

L'articolo prosegue subito dopo


Il Total Reward Statement  si iscrive all’interno dei cambiamenti che il mercato del lavoro ha subito: un forte calo delle disponibilità economiche da parte delle aziende, che ha portato i migliori talenti a trovare realtà lavorative più vive e fertili.

Per far fronte a questa situazione, le aziende hanno sviluppato delle strategie di retention completamente nuove, che le aiutano ad intercettare le esigenze dei dipendenti in maniera rapida e a proporgli soluzioni adatte che garantiscano la loro realizzazione e gratificazione professionale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

%

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*