Totti lo vogliono: la rivincita del capitano giallorosso

Sport

Totti lo vogliono: la rivincita del capitano giallorosso

Totti
(Photo credit should read GABRIEL BOUYS/AFP/GettyImages)

Quarant’anni e non sentirli; Francesco Totti continua a trascinare la Roma ogni volta che è chiamato in causa: tante richieste per il capitano giallorosso.

Nonostante, tra pochi giorni spegnerà 40 candeline (il 27 settembre), Francesco Totti è ancora l’uomo simbolo e trascinatore della Roma. La scorsa stagione non è stata facile per il capitano giallorosso, forse la più difficile da quando gioca a calcio.

Complice le scelte di Luciano Spalletti, il Pupone si è sentito ai margini della squadra, un calciatore a mezzo servizio, un simbolo che conservava il posto solo perché figlio di Roma e idolo dei tifosi. Il rinnovo del suo contratto è stato in bilico (e per un certo periodo, fuori discussione) per mesi.

La sua carriera sembrava essere giunta al termine la passata stagione, anche perché Totti non aveva nessuna intenzione di vestire un’altra maglia come fatto, per esempio, da Alessandro Del Piero.

La svolta per il capitano

Poi è successo qualcosa. È successo che Totti, da vero capitano, si è caricato la squadra sulle spalle nel finale di campionato: ha segnato gol pesanti come il gol del 3 pari con l’Atalanta, la doppietta al Torino che non solo ha evitato la sconfitta alla Roma ma gli ha anche regalato la vittoria e il gol del 2 a 2 contro il Genoa, preludio al gol vittoria di El Shaarawy.

Quattro gol realizzati in meno di un’ora complessiva di gioco, reti che gli hanno fatto guadagnare la riconferma e coronare il sogno di giocare fino a 40 anni.

Totti si è presentato ai nastri di partenza della nuova stagione.

Alla prima di campionato si è accomodato in panchina, poi un problema fisico gli ha impedito di rispondere alla convocazione con il Cagliari. Con la Sampdoria Spalletti gli concede 45 minuti e lui lo ripaga realizzando il calcio di rigore al 90esimo, regalando l’ennesima vittoria della sua carriera alla Roma.

Il gol di domenica gli è valso l’attenzione da parte di mezzo mondo. Tutti vogliono Totti, l’eterno ragazzo che ha ancora tanta voglia di rincorrere un pallone. Sono giunte offerte suntuose da Canada e India per giocare lì e richieste d’interviste da Australia, Emirati Arabi e Stati Uniti.

Addirittura gli è stata offerta una vacanza per l’intera famiglia in Nuova Caledonia. Totti ha ringraziato e rifiutato tutte le proposte: la sua testa e il suo cuore sono soltanto per la Roma, dove immagina un futuro da dirigente. Intanto potremmo rivederlo in campo giovedì sera, contro il Victoria Plzen, incontro di Europa League.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche