Tour de France 2016, protagonisti: Nairo Quintana

Sport

Tour de France 2016, protagonisti: Nairo Quintana

nairo quintana

Il colombiano Nairo Quintana della Movistar è fra i più attesi: dopo due secondi posti, quest’anno vuole conquistare il suo primo Tour.

Il prossimo Tour de France, in partenza il 2 luglio, vedrà fra i suoi protagonisti il colombiano della Movistar Nairo Quintana. A 26 anni vanta già due secondi posti a Parigi, nel 2013 e nel 2015, in entrambi i casi alle spalle di Chris Froome. Nel mezzo, nel 2014, ha conquistato la maglia rosa al Giro d’Italia. Secondo molti, è l’unico che può mettere davvero in difficoltà il favorito numero uno, il britannico del Team Sky Chris Froome.

Un ciclista nato per le corse a tappe

Nairo Quintana è nato il 4 febbraio del 1990, perciò prenderà il via quest’anno al Tour avendo compiuto 26 anni. È l’età della maturità, si dice, quella in cui i grandi ciclisti esplodono e iniziano a vincere. Quintana, in realtà, deve “solo” dimostrare di sapere andare più forte degli altri.

Lui il Tour l’ha già corso due volte e, in entrambi i casi, ha non solo retto fino alla fine, ma è anche riuscito a conquistare il secondo gradino del podio. Il suo terreno di caccia preferito, visto che è alto 167 cm e pesa 56 kg, è senz’altro la salita, però si difende molto bene anche nelle frazioni contro il tempo.

L’anno scorso si lasciò ipnotizzare da Froome, il cui dominio era forse molto più fragile di quello che si pensava. Quando a Quintana venne il sospetto, era troppo tardi. Forse è questo che si intende per maturità, nel suo caso: il colombiano dovrà fare la sua gara, ben conscio del fatto di avere i numeri per portare la maglia gialla fino a Parigi.

L’esordio alla Vuelta, poi mai lontano dal podio

Quintana fece la sua prima grande corsa a tappe partecipando alla Vuelta nel 2012, dove arrivò 36°. Da lì in poi, il colombiano ha dato l’impressione di avere preso le misure, di avere capito come funzionano questo tipo di corse e non ha più mollato.

Nel 2013 ha partecipato per la prima volta al Tour de France, arrivando 2° a circa 4 minuti da Froome.

L’anno dopo decise di andare al Giro d’Italia e lo vinse, poi fece di nuovo la Vuelta, ma dovette ritirarsi all’11 esima tappa. Nel 2015 fu di nuovo secondo al Tour, ancora dietro Froome, ma di un minuto e 12 secondi, e chiuse la stagione arrivando 4° alla Vuelta vinta da Fabio Aru.

Il 2016 potrebbe essere, per Quintana, l’anno della consacrazione in terra francese, salvo, si intende, che non finisca per laurearsi eterno secondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche