Tra febbraio e marzo la cassa integrazione nel ramo industria è salita del 510,5% - Notizie.it
Tra febbraio e marzo la cassa integrazione nel ramo industria è salita del 510,5%
Attualità

Tra febbraio e marzo la cassa integrazione nel ramo industria è salita del 510,5%

“Nell’ultimo mese di marzo, nel ramo industria in provincia di Cuneo, le ore di Cig complessivamente autorizzate sono state oltre 1,1 milioni, in aumento del 64,3% rispetto a marzo 2011 (693mila) e del 510,5% su febbraio 2012 (187mila)”. Il Centro Studi di Confindustria Cuneo fa anche notare come comparando gli ultimi sei mesi (ottobre 2011-marzo 2012 rispetto a ottobre 2010-marzo 2011), le ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate sono rimaste pressochè invariate (+0,3%), ma si è registrato un aumento del 17,1% rispetto al primo trimestre 2011. Complessivamente, in tutti i settori della provincia di Cuneo, nel mese di marzo sono state autorizzate un milione 278 mila e 169 ore di Cig, per un totale di due milioni 47 mila e 714 ore nel trimestre (+2,9% sul I trimestre 2011).
“Secondo il report del nostro Centro Studi – continua il Centro Studi – a crescere è, in particolare, la cassa integrazione guadagni ordinaria, che sale a 669 mila ore dalle 79 mila di febbraio (+752%).

Raffrontando il dato con quello di marzo 2011 (220 mila ore), si ha un innalzamento delle ore di CIGO del 203,8%, mentre a livello trimestrale la variazione tendenziale è del +135,8% (da 532 mila a 1,2 milioni). Gli interventi straordinari, pari a 245 mila ore, salgono del 129,6% rispetto a febbraio. Risultano, al contrario, in diminuzione del 37,6% in confronto a marzo dello scorso anno (393 mila ore) e del 56,2% a livello cumulato nel trimestre gennaio-marzo. La cassa in deroga, con circa 225 mila ore, subisce un formidabile incremento rispetto al mese scorso (1.240 ore). Cresce, inoltre, del 179,8% rispetto a marzo 2011 e dell’8% a livello cumulato trimestrale”.
La situazione del ramo industria confrontata con quella complessiva di tutti i settori, rispetto allo scorso mese di febbraio, risulta pressochè identica: il dato congiunturale provinciale ha visto la cassa integrazione crescere infatti del 506,2% rispetto a febbraio 2012 (+510,5% per il ramo industria). La situazione però peggiora se confrontata rispetto al mese di marzo dello scorso anno (+64,3% ramo industria, +40,5 tutti i settori) e rispetto al primo trimestre 2011 (+17,1% ramo industria, +2,9% tutti i settori).
Tra i settori industriali, gli interventi di cassa integrazione, tra ottobre 2011 e marzo 2012, rispetto all’analogo periodo ottobre 2010-marzo 2011, sono saliti in particolare per il ramo chimica e gomma-plastica, in cui le ore di CIG sono salite del 321,5% (da 257 mila a 1,1 milioni). Nella meccanica la variazione è pari al +44% (1,8 milioni di ore negli ultimi sei mesi). In aumento le ore autorizzate anche nel legno (+75,1%), nella carta, stampa ed editoria (+54,8%) e nella metallurgia (+288%).

Di contro, gli interventi di CIG sono invece scesi in maniera importante nel tessile (-88,1%), nell’alimentare (-52,9%) e nelle manifatturiere varie (-96,5%). Discreto anche il calo nell’abbigliamento (-28,1%) e nella lavorazione di minerali non metalliferi (-19%).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche