Tra la notte e il cuore COMMENTA  

Tra la notte e il cuore COMMENTA  

 

 

È mattina presto, e Miss Isabelle si  ferma per un attimo sulla soglia di casa ad ammirare la luce dell’alba che  colora di rosa i tetti della cittadina di Arlington, Texas.

Come ogni lunedì sta  aspettando Dorrie, la sua giovane parrucchiera, che per lei è diventata come una  figlia. Da dieci anni è la sua cliente speciale, da dieci anni la sua richiesta  è sempre la stessa: domare la sua vaporosa chioma in ordinati riccioli  argentati.

Ma non questo lunedì. Oggi Miss Isabelle sa che la sua vita fatta di  piccoli riti e abitudini sta per essere rivoluzionata. Il passato è tornato a  tormentarle l’anima e niente potrà più essere come prima.

Con tutta la forza  d’animo che riesce a raccogliere dopo novant’anni di vita, Miss Isabelle  presenta la sua richiesta d’aiuto a Dorrie.

L'articolo prosegue subito dopo

Ed è una richiesta sconvolgente. Un  lunghissimo viaggio in macchina verso Cincinnati, e bisogna partire subito.  Senza spiegazioni. Dorrie esita, ma le basta uno sguardo negli occhi della  vecchietta per capire che non può rifiutare. Mentre l’orizzonte inghiotte  l’asfalto e il rosso del tramonto si dissolve in un cielo buio senza stelle,  Miss Isabelle stringe tra le mani un antico ditale d’argento e sente il proprio  cuore riaccendersi, come una notte di settant’anni prima, nel 1939. La notte in  cui, mentre l’odio e la violenza dilagavano come un’epidemia, due occhi gentili  avevano illuminato l’oscurità come un fulmine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*