Tra Oriali e Villas Boas uno è di troppo?

Inter

Tra Oriali e Villas Boas uno è di troppo?

Villas Boas
Villas Boas

Dopo le indiscrezioni su Villas Boas, adesso arrivano anche quelle sul possibile ritorno di Lele Oriali, il quale potrebbe riprendere il suo posto nei quadri dirigenziali nerazzurri. Secondo alcuni esperti di calciomercato, però, in realtà l’arrivo di uno dei due escluderebbe a priori l’altro. La spiegazione dell’arcano, sta nel fatto che Oriali è rimasto estremamente legato a Mourinho, il quale, a sua volta sembrerebbe in prolungata rottura con il suo ex assistente. Questa acrimonia tra i due, sarebbe simboleggiata dalle dichiarazioni rilasciate da Villas Boas riguardanti il fatto che si ispirerebbe a Guardiola come modello di allenatore. Inoltre, all’atto della presentazione come tecnico del Chelsea, l’ex allenatore del Porto dichiarò di voler configurasi come “The Group One”, contrapponendosi in tal modo allo “Special One” proprio come concezione filosofica del modo di intendere il calcio. Qualcuno, al proposito ha anche ricordato i complimenti di Oriali a Montella, dopo Inter-Catania e i dubbi avanzati sulla candidatura di Villas Boas, nei giorni passati.

Naturalmente, chi ritiene plausibile questo castello, si sarebbe anche premunito per un nome alternativo da affiancare ad Oriali, trovandolo in Laurent Blanc, a proposito del quale è da riportare quanto scritto da Le Parisien, secondo cui il ct della Francia è in cima alla lista del presidente Moratti, mentre a sostituirlo sulla panchina francese, dopo gli Europei dall’Arsenal potrebbe arrivare Arsene Wenger.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche