Traffico illecito di rifiuti, arrestato sindaco di Lavagna COMMENTA  

Traffico illecito di rifiuti, arrestato sindaco di Lavagna COMMENTA  

Traffico illecito di rifiuti

Sono 8 gli arresti e 3 i provvedimenti di custodia cautelare decisi dal Gip per traffico illecito di rifiuti. Fra di loro anche in sindaco di Lavagna.


Inchiesta sul traffico illecito di rifiuti in provincia di Genova. Ai domiciliari finiscono vari esponenti politici, fra cui il primo cittadino di Lavagna Giuseppe Sanguineti.


L’operazione della Polizia contro il traffico illecito di rifiuti in provincia di Genova ha portato ai primi provvedimenti decisi dal Giudice per le Indagini Preliminari. Il sospetto è che a capo del sistema illecito ci siano esponenti appartenenti alla ‘ndrangheta.


Sono stati decisi gli arresti domiciliari per il sindaco di Lavagna Giuseppe Sanguineti, per il consigliere comunale Massimo Talerico (delegato alla gestione del Patrimonio e al Demanio) e per la ex parlamentare Gabriella Mondello, ad oggi non più impegnata in alcun incarico pubblico.

L'articolo prosegue subito dopo


In totale sono otto le persone arrestate nell’ambito dell’inchiesta sul traffico illecito di rifiuti, con tre provvedimenti di custodia cautelare. Per i tre esponenti politici, l’ipotesi di reato sarebbe quella di abuso d’ufficio, voto di scambio e traffico illecito di influenze.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*