Trans esce dal carcere e diventa una prostituta: “prendo 200 euro all’ora, lavoro duro”

Cronaca

Trans esce dal carcere e diventa una prostituta: “prendo 200 euro all’ora, lavoro duro”

Katelyn Findlay, nato Stuart Kelly, è un transessuale 20enne condannato a sei mesi di carcere per aver rapinato un uomo e minacciato la polizia. Si vestiva da donna da circa due anni, ma non aveva ancora iniziato il processo per cambiare sesso. La storia ha scatenato qualche polemica perché, nonostante fosse ancora un uomo, ha scontato la sua pena detentiva in un carcere femminile in Scozia.

La custodia cautelare si era resa inevitabile anche perché Katelyn stessa aveva ammesso di aver rubato e di aver opposto resistenza all’arresto gridando, bestemmiando e sputando. Lei però ha sempre considerato eccessiva la punizione. Oggi per la prima volta parla della sua esperienza dietro le sbarre e di come poi è diventata una ragazza squillo di alta classe dopo il suo rilascio.

Sostiene che ora guadagna fino a 150 sterline all’ora per andare a letto con una vasta gamma di uomini. La 21enne dice di essere orgogliosa della sua nuova professione perché lei “lavora sodo”. Questa vita da prostituta è preferibile all’inferno del carcere.

“Non passa giorno in cui io non penso a tutto quello che ho vissuto lì”. Convinta di non poter trovare un altro lavoro con il suo passato criminale, dice che ama il suo nuovo mestiere. “In passato ho fatto un sacco di errori, ma ora sto lavorando molto duramente e sono orgoglioso di quello che sto facendo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...