Trapianto per errore, medici assolti

Cronaca

Trapianto per errore, medici assolti

medici

Nel 2008 erano stati accusati di aver eseguito un trapianto al cuore per coprire un errore in un intervento precedente su una paziente poi morta, ma sono stati assolti “perché il fatto non sussiste”. La vicenda risale al 2008 all’ospedale Molinette di Torino e si è conclusa oggi con la sentenza della Corte d’assise. Così Mauro Rinaldi, primario di cardiochirurgia, il suo assistente Massimo Soffini e l’anestesista Daniela Pasero, che erano accusati di omicidio preterintenzionale, peculato e frode processuale, sono stati assolti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche