Tre evasi, un arresto e una ricompensa da 100 mila dollari

News

Tre evasi, un arresto e una ricompensa da 100 mila dollari

Ha avvistato tre evasi a bordo di un furgone rubato e ha subito avvisato la polizia, innescando una caccia all’uomo al termine della quale i fuggitivi sono stati arrestati. Ricompensa: 100 mila dollari.

E’ questa la singolare vicenda del senza tetto Matthew Hay Chapman, fortunato nel vedere le foto segnaletiche dei criminali al telegiornale, bravo nel ricordare i volti, ottimo nel riconoscerli dal vivo in una situazione del tutto estemporanea (il parcheggio di un supermercato), cittadino modello nel segnalare alle autorità quanto aveva visto. Jonathan Thieu, Hossein Nayeri e Bac Duong, detenuti nel carcere di Santa Ana, in California, si erano resi protagonisti di un’evasione da film, tagliando dapprima la grata di una condotta, poi percorrendo quest’ultima fino al tetto della prigione, da cui si sono infine calati usando una corda fatta di lenzuola annodate fra loro. Rubato un furgone ad un rivenditore, si sono poi diretti in un supermercato, forse per fare provviste, ma qui sono stati individuati dal clochard, il cui contributo all’arresto è stato ritenuto fondamentale dalle autorità.

Matthew Hay Chapman intascherà adesso 100 dei 150 mila dollari messi a disposizione dalla polizia per premiare chiunque fosse stato in grado di dare un aiuto nella cattura degli evasi. 20 mila dollari andranno invece al proprietario del furgone rubato per avere con prontezza diffuso la foto del mezzo su Craigslist e 15 mila dollari a testa andranno ai due dipendenti del supermercato che hanno allertato le forze dell’ordine per il comportamento, a loro dire, sospetto di tre clienti, proprio quei tre clienti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche