Tre motivi per leggere “Inferno” di Dan Brown COMMENTA  

Tre motivi per leggere “Inferno” di Dan Brown COMMENTA  

L’autore de “Il codice da Vinci”, Dan Brown, è in libreria con un nuovo thriller, intitolato “Inferno” Uscito nel mese di Maggio in Italia, il libro è già diventato un bestseller, avendo già venduto circa 9 milioni di copie. D’altronde Dan Brown è abituato a questi numeri, visto che il Codice da Vinci ha venduto qualcosa che si avvicina a 150 milioni di copie. Vi forniamo tre validi motivi per leggerlo, magari mentre vi trovate in vacanza.


1)      Punta sui giovani. Lo scrittore dichiara infatti: “So di avere molti detrattori, ma so anche che, grazie ai proventi dei miei romanzi, le case editrici possono investire sui giovani scrittori”;

2)      Sa come tenere sulle spine.

Anche da questo thriller mozzafiato è difficile staccarsi, fino all’ultima pagina. Robert Langdon è di nuovo in campo: in sole 24 ore l’esperto di simbologia dovrà portare a termine un compito impossibile: salvare il mondo.

Secondo lo scrittore: “I romanzi sono come la vita, ma senza le parti noiose”;

3)      Ha letto Dante Alighieri. A differenza di molti studenti di liceo, Dan Brown ha sempre apprezzato l’opera del grande poeta fiorentino: “Mi sono innamorato della Divina Commedia a 18 anni: è così moderna! Ha influenzato per sempre la nostra visione dell’aldilà.

L'articolo prosegue subito dopo

Le descrizioni delle bolge infernali sono terrificanti, per questo le ho inserite nel libro”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*