Tre strumenti utili di manutenzione Windows COMMENTA  

Tre strumenti utili di manutenzione Windows COMMENTA  

Tre strumenti utili di manutenzione Windows
Tre strumenti utili di manutenzione Windows

Usare tutti gli strumenti di manutenzione per un PC Windows può essere stancante, tuttavia non dovrebbe esserlo perché non tutto quello che è pubblicizzato ondine serve: pulizia registro, ottimizzatori del PC, game booster (acceleratori per i giochi).

Gli strumenti indispensabili sono pochi.

Antivirus. Un programma antivirus, o anti-malware, è il cuore del software di sicurezza: resta in disparte, controllando i programmi aperti e i file in uso assicurandosi che non siano infetti. Diversi programmi hanno queste funzioni: in Windows 8 il Windows Defender della Microsoft è già integrato. Chi ha Windows 7 può scaricare Security Essential della Microsoft: in pratica la stessa cosa del Defender, ma con un altro nome.

Alcuni produttori di antivirus offrono programmi gratuiti o applicazioni a pagamento, tra questi: AVG, Avast e BitDefender. Tuttavia, per mettere in sicurezza i PC bastano alcuni semplici accorgimenti.

Backup. I backup sono indispensabili, qualsiasi sia il sistema operativo utilizzato, prima di eventuali spiacevoli inconvenienti. Solo se non si sono ancora verificati funzionamenti difettosi dell’hard drive o altre perdite inattese di dati, non si considerano seriamente i backup, ma chi ha già perso tutto il proprio lavoro almeno una volta sa bene quanto siano importanti. I backup regolari non portano via molto tempo e si possono automatizzare cosicché il computer li effettui periodicamente senza sforzo da parte dell’utente. Windows ha degli strumenti integrati di backup: si va sul pannello di controllo, si seleziona Cronologia su Windows o si usa Windows Backup con il sistema operativo Windows 7. Naturalmente sono disponibili molte altre opzioni, come le soluzioni online.

Rimozione File Temporanei. Forse i file temporanei non rallentano il computer, tuttavia sulla rete sono pubblicizzati dei software per la pulizia, anche a pagamento. In ogni caso i file temporanei e altra sporcizia in memoria sono un vero e proprio spreco di spazio sull’hard drive. E in un’epoca in cui i computer hanno a disposizione driver più piccoli e compatti, e quindi più veloci, è consigliabile risparmiare tutti i byte possibili.

L'articolo prosegue subito dopo

In questo caso è utile uno strumento di pulizia dei file temporanei che faccia la scansione del sistema per ricercare e rimuovere la sporcizia inutile: file temporanei, file di disinstallazione degli aggiornamenti per Windows, file cache offline legati a svariate applicazioni e così via. Questa operazione può spesso liberare svariati gigabyte sulla memoria rigida.

Windows include uno strumento integrato specifico per effettuare questa pulizia che si chiama Pulitura disco (Disk Cleanup). Esiste anche il software Ccleaner che si può anche scaricare in versione gratuita per ripulire il proprio computer in modo efficace.

In alcune circostanze possono essere utili altri strumenti, tuttavia non serve installare gli innumerevoli programmi di manutenzione per Windows che si trovano su Internet. Per mantenere il computer in sicurezza, basta ricordarsi di effettuare il backup dei file e la periodica pulizia per liberare dello spazio sul disco rigido. Infine ci sono le solite buone abitudini quali non scaricare e lanciare programmi sospetti, evitare il phishing e così via. Ecco tutto.

Leggi anche

About Valeria 66 Articoli
traduttrice; lingue di lavoro: inglese, francese, tedesco

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*