Treccia olandese, come imparare a farla COMMENTA  

Treccia olandese, come imparare a farla COMMENTA  

La treccia olandese ormai un must delle acconciature.

Può risultare difficile da fare ma con qualche piccolo segreto e un po’ di pazienza può risultare semplice.


La treccia Olandese è una treccia Francese inversa dove bisogna far passare le ciocche l’una sotto l’altra invece che sopra.

Prima di tutto per una bella treccia olandese si devono preparare i capelli, sia umidi o asciutti, ma ben spazzolati.


Il primo passo è quello di tenere una grossa ciocca sopra la tua testa; se si vuole  intrecciare anche la frangia, bisogna allora partire dall’attaccatura dei capelli sulla fronte. Le ciocche dovrebbero essere larghe circa 7,5-12,5 cm e spesse 2,5 cm.

Poi si comincia a incrociare la ciocca destra “sotto” quella centrale; la sinistra sotto la ciocca centrale e ripetere  il procedimento incrociando sempre prima la ciocca destra e poi la sinistra, e sempre sotto quella centrale.

L'articolo prosegue subito dopo


A questo punto inserire altre ciocche man mano che si procede  quando si fa passare la sezione destra sotto quella centrale afferrando altri capelli che erano rimasti liberi a lato della testa.

Stesso procedimento con la ciocca sinistra, inserendo altri capelli. Si continua ad aggiungere ciocche ad ogni passaggio facendole passare sotto la sezione centrale.

La treccia olandese è finita quando si è raggiunta la nuca.

Infine la treccia sarà fissata con un elastico e con un po’ di lacca.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*