Trenta cose che devi smettere di fare

Attualità

Trenta cose che devi smettere di fare

felicità(4)

Ci complichiamo inutilmente la vita, quando invece tutto potrebbe essere più facile e scorrevole, senza giri di parole e pensieri che non portano da nessuna parte. Il primo passo per essere felici e liberarci dalla zavorra di cui ci circondiamo ogni giorno consiste nel non inseguire azioni e pensieri inutili, che non arrecano alcuna utilità. Ecco trenta suggerimenti Zen che vi pregherei di mettere in pratica a partire proprio da oggi. La vostra vita potrebbe cambiare solo seguendo questi semplici consigli su cosa è giusto smettere di fare.

1) Smettere di paragonarsi agli altri: dobbiamo competere solo con noi stessi;

2) Smettere di cercare di essere perfetti: piuttosto è importante portare a termine ciò che si incomincia;

3) Smettere di lamentarsi: il lamento non fa bene né a chi lo fa, né a chi si trova vicino;

4) Smettere di arrovellarsi il cervello sul passato o di preoccuparsi troppo del futuro: il presente, il “qui e ora” è l’unico momento che conta, sempre;

5) Smettere di aspettare: dice un vecchio adagio “non rimandare a domani ciò che potresti fare oggi”;

6) Smettere di covare risentimento e rancore: si tratta di sentimenti negativi che bloccano l’energia vitale, l’ideale è perdonare e lasciar correre gli errori altrui;

7) Smettere di dire bugie: è bene non mentire né a se stessi, né agli altri, la verità viene sempre a galla prima o poi;

8) Smettere di dire “non sono capace”: una bella iniezione di autostima quotidiana aiuta a vivere meglio;

9) Smettere di avere paura di sbagliare: non agire per paura di sbagliare è il più grave errore che un uomo possa commettere;

10) Smettere di cercare di fare tutto da solo: l’unione fa la forza, se si vogliono raggiungere risultati duraturi nel tempo;

11) Smettere di pensare di non essere pronto: le migliori occasioni nella vita arrivano quando non ci si sente pronti, ma bisogna agire comunque, senza fretta, un passo alla volta;

12) Smettere di incolpare gli altri per le tue responsabilità: ognuno deve assumersi le proprie responsabilità rispetto agli eventi della vita;

13) Smettere di comprare cose di cui non si ha bisogno: il benessere non si misura attraverso il possesso di beni materiali;

14) Smettere di ingigantire i problemi: chiedersi sempre se vale la pena preoccuparsi o invece è meglio proiettare la situazione a distanza di un anno per capire quali potrebbero essere gli sviluppi;

15) Smettere di fare promesse che non si è sicuri di mantenere: è meglio non illudere gli altri, ma dare loro ciò che puoi realmente senza alimentare false illusioni;

16) Smettere di vivere in base alle aspettative altrui: piuttosto bisogna lavorare duro per realizzare i propri sogni e le proprie aspirazioni;

17) Smettere di trattenere emozioni e pensieri: non è giusto tenere tutto dentro, emozioni e sentimenti sono fatti per essere comunicati all’esterno;

18) Smettere di evitare il cambiamento: ogni cambiamento presuppone un momento di crescita, quindi non va evitato per paura o pigrizia di abbandonare il certo per l’incerto;

19) Smettere di cercare di controllare tutto: la vita è abbastanza imprevedibile, qualcosa è destinata ad andare sempre in modo diverso da quello che si è stabilito (ma è questo il bello, no?);

20) Smettere di preoccuparsi di ciò che pensano gli altri di noi: quello che conta veramente è cosa pensiamo noi di noi stessi, non certo il giudizio degli altri;

21) Smettere di fare il multi-tasking: meglio poche cose, una alla volta, ma fatte bene e con coscienza e consapevolezza;

22) Smettere di continuare a fare sempre le stesse cose: uscire ogni tanto dalla propria linea di confort non può che fare bene, al corpo e alla mente;

23) Smettere di riempire ogni momento libero con impegni e attività: a volte va benissimo rilassarsi e non fare nulla, godersi tranquillamente l’ozio;

24) Smettere di pensare che gli altri siano più importanti di noi: l’egoismo è una brutta bestia, è sempre meglio dedicarsi al prossimo con dedizione e amore;

25) Smettere di focalizzarsi su ciò che non si vuole che accada: piuttosto, concentrarsi su obiettivi e sogni che si vogliono realizzare, il pensiero positivo è la chiave del successo;

26) Smettere di fare le cose sbagliate perché le si è sempre fatte: il consiglio migliore è quello di seguire il cuore e l’istinto;

27) Smettere di prendersi troppo sul serio: un po’ di sana autoironia fa vivere meglio, e poi nella vita bisogna anche divertirsi!

28) Smettere di pensare a ciò che non si ha: è invece necessario apprezzare ciò che si possiede rispetto a gente meno fortunata;

29) Smettere di fare un lavoro che si odia per tutta la vita: la vita è troppo breve per rovinarsela in questo modo, è meglio trovare un’attività che ci appassiona (anche se meno redditizia);

30) Smettere di dubitare degli altri: è importante fidarsi delle persone che ci circondano e ci vogliono bene, non si può far tutto da soli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche