Tripadvisor sceglie il miglior hotel del mondo COMMENTA  

Tripadvisor sceglie il miglior hotel del mondo COMMENTA  

Lasciare ogni preoccupazione a casa e pensare solo a rilassarsi, lasciarsi coccolare e rigenerarsi. E’ la filosofia dell’hotel Gili Lankanfushi, sull’omonima isola nell’atollo dei Malè, Maldive, scelto da Tripadvisore come miglior hotel al mondo del 2015. Un luogo da sogno nel quale dimenticare qualsiasi preoccupazione pensando solo a godersi una vacanza unica nel suo genere. E’ possibile dedicarsi ad immersioni subacquee, nuotare in piscina a ridosso del mare oppure godersi un tramonto dal pontile privato, prima di trascorrere la notte in una delle 45 ville private sull’acqua. Insomma un sogno ad occhi aperti.

Leggi anche: Il segreto dei cento anni di Angelina: “mai una pastiglia, zero dottori”


Di seguito la classifica dei dieci migliori hotel al mondo secondo Tripadvisor

Gili Lankanfushi Maldives, Lankanfushi
Nayara Hotel, Spa & Gardens, La Fortuna de San Carlos, Costa Rica
Shinta Mani Club Siem Reap, Siem Reap, Cambodia
Four Seasons Hotel Gresham Palace, Budapest, Hungary
Belmond Palacio Nazarenas, Cusco, Peru
Cocoa Island by COMO, Cocoa Island
Hotel Alpin Spa Tuxerhof, Tux, Austria
Al Maha Resort & Spa, Murqquab, United Arab Emirates
Hotel Estalagem St Hubertus, Gramado, Brazil
Tambo del Inka, a Luxury Collection Resort & Spa, Urubamba, Peru

1 / 0
1 / 0

Leggi anche

air-visual-earth
Ambiente

Air Visual Earth: ecco la mappa mondiale dell’inquinamento

E' online la prima mappa mondiale dell'inquinamento dell'aria, si chiama Air Visual Earth. A crearla un team internazionale di ricercatori. Si chiama Air Visual Earth ed è la prima mappa mondiale che mostra la qualità dell’aria del nostro pianeta. Per la prima volta, una rappresentazione di questo genere è stata resa disponibile online. Air Visual Earth mostra in tempo reale la situazione dell’inquinamento sulla superficie della Terra. E’ stata predisposta da un gruppo di ricercatori di vari Paesi, che hanno lavorato sotto il coordinamento di Yann Boquillod, mettendo assieme i dati rilevati dai satelliti e da circa 8 mila stazioni Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*