Trovata dei narcos: sparano coca dalla frontiera

News

Trovata dei narcos: sparano coca dalla frontiera

Trovata dei narcos: sparano coca dalla frontiera
Trovata dei narcos: sparano coca dalla frontiera

I narcos hanno trovato un nuovo metodo per la coca. Hanno deciso di usare un cannone per sparare la coca dalla frontiera. Vediamo come.

Le autorità federali messicane hanno scoperto il veicolo la scorsa settimana parcheggiato in una strada di Agua Prieta, che si trova appena oltre il confine U.S./Mexico da Douglas, Arizona.

Il furgone nero aveva un buco tagliato nel tetto per ospitare un cannone lungo 10 piedi che è stato attrezzato con un compressore d’aria. Sono stati trovati anche un motore a benzina e un serbatoio di accumulo d’aria. I funzionari hanno raccontato del “bazooka fatto in casa“, come riportato in un comunicato stampa.

Il veicolo, che era stato denunciato di furto nel mese di luglio, non aveva le targhe e le porte erano aperte.

Le autorità hanno detto che era probabile fosse utilizzato per scagliarsi contro qualcuno in attesa sul lato opposto.

L’agente americano della Border Patrol Vicente Paco ha detto all’Associated Press che un cannone di droga è in grado di trasportare pacchetti di farmaci che pesano fino a 60 chili.

I dispositivi non sono inediti, ma sono rari, ha detto.

E’ più comune per i contrabbandieri lanciare piccoli fasci di farmaci oltre la recinzione, di solito in un cortile predeterminato. Le attrezzature pesanti sono state anche utilizzate per issare camion pieni di marijuana oltre la barriera, che in alcune parti del Arizona può essere alta fino a 26 piedi.

L’agente ha anche detto che i trafficanti hanno usato catapulte boschive per lanciare narcotici. Oltre alle catapulte e ai tunnel, è stato anche usato altro fatto in casa. E’ stata trovata droga in qualunque angolo: dal cibo al serbatoio del gas sino nelle protesi di una donna al seno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche