Trovata la tomba di un presunto vampiro in Bulgaria

Esteri

Trovata la tomba di un presunto vampiro in Bulgaria

1

La Bulgaria terra di Vampiri? Nel 2012 e nel 2013 a Sozopol, località balneare 300 km a est delle rovine di Perperikon, un’antica città della Tracia a sud della Bulgaria vicino al confine con la Grecia, sono state rinvenute due tombe con due scheletri che avevano un palo conficcato nel cuore, per questo mptivo i due corpi sono stati ribattezzati “i vampiri gemelli di Sozopol”.Ed ora un terzo ritrovamento. La città di Perperikon è stata scoperta soltanto 20 anni fa, ma dagli studi risulta abitata dal 5000 a.C., il sito che l’archeologo pro.

Nikolai Ovcharov e la sua equipe stanno studiando include una cittadella di collina, una fortezza e un santuario, e potrebbe essere dove era edificato il Tempio di Dionisio, dio greco del vino e della fertilità. In questo luogo è stao rinvenuto, conservato perfettamente, uno scheletro medievale del 13° secolo di un uomo tra i 40 e i 50 anni con conficcato nel petto un grosso vomere, asta di ferro degli aratri usato per tagliare e rivoltare la terra, che ha danneggiato la clavicola e staccato una gamba. Ovcharov è convinto si tratti di un rituale anti-vampiro che prevedeva un palo conficcato nel petto del cadavere per evitare che il morto risorgesse dalla tomba.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...