Trovati cadaveri di una donna e di un feto a Brindisi COMMENTA  

Trovati cadaveri di una donna e di un feto a Brindisi COMMENTA  

Trovati cadaveri di una donna e di un feto a Brindisi
Trovati cadaveri di una donna e di un feto a Brindisi

Una scoperta veramente terrificante è quella a cui hanno assistito i carabinieri di Brindisi che hanno trovato i cadaveri di una donna e di un feto.

In un garage di un paese in provincia di Brindisi sono stati rinvenuti i cadaveri di una donna di 27 anni sicuramente dell’Est Europa e di sua figlia appena nata. Gli investigatori e le indagini stanno cercando di capire se la donna abbia partorito in garage e quali sono le cause della morte. Non si avevano più notizie della donna da diverso tempo, ormai.

Leggi anche: Un libro da regalare a Natale: Galveston di Nic Pizzolatto


I vigili urbani, insieme al proprietario della casa, hanno fatto questa scoperta scioccante, in quanto sono stati allertati dal padrone di casa della donna che avrebbe dovuto abbandonare la casa oggi in quanto il suo affitto era in scadenza. I vigili, sfondando la porta, hanno trovato la donna in una pozza di sangue e la piccola ancora nella bacinella d’acqua con il cordone ombelicale tagliato dalla donna.

Leggi anche: Icardi minacciato in strada per rubargli l’orologio


Le indagini stanno cercando di capire cosa sia effettivamente successo e si stanno anche facendo delle domande ai vicini e alle persone che la conoscevano per saperne qualcosa in più sulla donna, sulla sua vita e su molto altro.


La donna era una badante presso una signora anziana, mentre il marito è in Romania con altri due figli. Solo le indagini sapranno dire cosa sia successo.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum
Attualità

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum

Nel cuore della notte Maria Elena Boschi scoppia a piangere. E piange per l'esito del referendum costituzionale. Maria Elena Boschi (Montevarchi, 24 gennaio 1981) è una politica italiana, il Ministro senza portafoglio per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento con delega all'attuazione del Programma di Governo nel Governo Renzi dal 22 febbraio 2014. Due lacrime scivolano sulle sue guance rosa facendo colare anche un po’ di rimmel. Piange in un comprensibile miscuglio di rabbia e delusione. Ecco, l’incredulità. Appena due anni fa, negli indici di gradimento, Maria Elena Boschi era il ministro più popolare del Paese: la madrina di ogni riforma compresa quella più importante, quella della Costituzione, e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*