Trovati morti in casa, lei morta asfissiata per un gioco erotico COMMENTA  

Trovati morti in casa, lei morta asfissiata per un gioco erotico COMMENTA  

Forse un gioco erotico finito male è la causa della morte di Marinella Odorici, quarantacinquenne di Bologna, impiegata nel settore della moda. La donna è stata ritrovata nell’appartamento dell’uomo che frequentava saltuariamente, il pregiudicato Carmelo Bonura, sessantatreenne di Palermo. Marinella era sul pavimento, seminuda, mentre lui era sul letto in maglietta e pantaloncino, in una pozza di sangue. Una delle ipotesi più probabili è che la coppia stesse provando un gioco erotico, ma l’autopsia sul corpo della donna darà il responso.


Secondo gli inquirenti, infatti, la donna è rimasta asfissiata e l’uomo, accortosi della tragedia e disperato per l’accadimento, si è ucciso con un coltello. Prima di uccidersi, il pregiudicato ha scritto un biglietto nel quale spiega che la donna è stata vittima di un incidente.

Per aprire l’appartamento sono intervenuti i vigili del fuoco.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*