Trovato feto in una cella frigorifera COMMENTA  

Trovato feto in una cella frigorifera COMMENTA  

Un feto è stato trovato in una cella frigorifera del dipartimento di Biotecnologia dell’università Bicocca. E’ accaduto nel primo pomeriggio di ieri quando una dipendente, aprendo la cella frigorifera, ha rinvenuto il feto e ha immediatamente avvisato la polizia dopo averlo segnalato al responsabile del dipartimento. Secondo le analisi del medico legale Marta Bianchi, si tratterebbe di un feto di circa 4.5 mesi, messo a disposizione dell’autorità giudiziaria e portato all’istituto di medicina legale di piazzale Gorini.


Secondo Angelo Vescovi, il professore associato dell’Università Bicocca responsabile di attività di ricerca per cui è utilizzato il laboratorio, potrebbe trattarsi di sabotaggio: “Escludo che sia collegabile a noi, non è materiale che ci riguarda, non è roba nostra e possiamo dimostrarlo.

Trovo del tutto singolare questo ritrovamento proprio quando stiamo arrivando a presentare ottimi risultati; venerdì trapiantiamo l’ultimo paziente del primo gruppo per una ricerca sui pazienti affetti da Sla che sta funzionando.

Stento a credere sia una coincidenza”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*