Trovato morto Micah True: il mito degli ultra-runner COMMENTA  

Trovato morto Micah True: il mito degli ultra-runner COMMENTA  

Pegaso ha smesso di volare: ma contrariamente al mito ha finito per essere ucciso da una Chimera, quella dell’eterno ragazzo dedito alle corse spericolate. Micah True, 60 anni, di professione ultra-runner, è morto: e questa volta, dopo tante missioni, è purtroppo tutto vero, come suggerito dall’amara traduzione del suo cognome. Questa infatti è stata l’amara scoperta al termine di quattro giorni di ricerche dopo la sua misteriosa sparizione di martedì pomeriggio: lo hanno trovato senza vita nel Gila National Park, nel New Mexico, senza apparenti segni di violenza. Insomma è stato un malore a porre fine alla vita terrena di quello che, proprio come il popolare cavallo alato, aveva assunto le sembianze di un personaggio mitologico. Chilometri e chilometri di corsa sfrenata, attraverso territori più o meno sconosciuti: lo chiamavano non a caso Caballo Blanco, lui non sentiva mai la fatica e più i sentieri erano impervi più la sua forza si moltiplicava. Per questo in pochi tra i ricercatori hanno voluto arrendersi all’eventualità che questa volta un ostacolo insormontabile si fosse posto davanti al cammino di Micah: “Lo vedremo spuntare da qualche roccia, stanco ma con il suo inconfondibile sorriso sul volto“, si era augurato un amico, ma ora dopo ora l’inquietudine ha lasciato posto alla rassegnazione visto anche l’equipaggiamento di True, partito in maglietta e calzoncini ed una borraccia d’acqua.


Troppo poco per affrontare i rigori della notte anche per un fisico come il suo, che ne aveva passate di tutti i colori, che si era abituato a trascorrere giorni sopravvivendo solo bevendo poca acqua e mangiando mais ed erbe, i cibi della tribù pre-atzeca di Tarahumara, nella Sierra Madre messicana, da lui conosciuta ed apprezzata durante una delle sue mitiche spedizioni.

Ma il suo non era solo spirito d’avventura, con il tempo la corsa divenne quasi una professione: non a fini di lucro, però, perché del denaro a Micah importava poco.

Non poteva essere altrimenti per chi aveva conosciuto persone che si facevano bastare poco o nulla per essere felici. True, originario del Colorado, aveva ispirato addirittura un libro, “Born to run”, scritto nel 2009 da Chistopher McDougall.

L'articolo prosegue subito dopo

Era ormai un messicano d’adozione ed in fondo è morto come tutti vorrebbero fare. Felice, intento a divertirsi: tradito solo da un corpo che pareva indistruttibile. Ma Pegaso era un vero mito: Micah c’è solo entrato.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*