Trump: muro al confine con il Messico, pagato dai messicani

Esteri

Trump: muro al confine con il Messico, pagato dai messicani

donald trump

Secondo Trump gli Usa costruiranno il muro lungo il confine con il Messico e a pagare saranno i messicani al 100%. La promessa del candidato repubblicano.

Con alle porte le elezioni di novembre, Donald Trump irrompe nel pieno della campagna elettorale. La promessa del candidato repubblicano è la conferma di quanto più volte anticipato negli ultimi mesi, durante le primarie interne al partito.

Gli Stati Uniti costruiranno “un grande muro lungo la frontiera meridionale” con il Messico, ha detto Trump nel corso di un comizio in Arizona. “E il Messico” ha poi aggiunto, “pagherà per la sua costruzione, al 100%. Non lo sanno ancora, ma pagheranno per il muro”.

L’intervento di Donald Trump era atteso, in particolare per il fatto di arrivare proprio all’indomani di un incontro privato con il presidente messicano Enrique Pena Nieto.

Il candidato del Partito Repubblicano Usa ha voluto spazzare via ogni dubbio su un suo possibile ammorbidimento in tema di immigrazione confermando l’intenzione di chiudere del tutto il confine fra Stati Uniti e Messico.

Per la realizzazione “useremo la migliore tecnologia” ha promesso Trump, “compresi sensori di superficie e sotterranei, torri e sorveglianza aerea. Il Messico lavorerà con noi, lo credo fermamente, soprattutto dopo aver incontrato il presidente messicano”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...