Tubilustrium Marti

Storia

Tubilustrium Marti

Il Tubilustrium era una festività romana durante la quale si eseguiva la purificazione (lustratio) tramite lavaggio delle trombe da guerre (tubae). Era officiata dai Salii, un antico collegio sacerdotale, vestiti da guerrieri nell’Atrio dei Calzolai (Atrium sutorium) sul colle Palatino, la cui corporazione finanziava la festa. Era una cerimonia a forte caratterizzazione bellica, consacrata a Marte, il dio della guerra appunto, al quale si sacrificava un’agnella, e dava inizio alla stagione militare che come sempre nell’antichità cominciava con l’arrivo della primavera. Si celebrava infatti il 23 marzo, il quinto giorno dopo l’inizio dei Quinquatria, una festività legata alla dea Minerva, che a loro volta ricorrevano il quinto giorno dopo le idi di marzo. Un altro tubilustrium ricorreva il 23 maggio ma questa volta dedicato al dio Vulcano a cura dei pescatori della città.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...