Tunisia non solo spiagge ma antiche rovine storiche COMMENTA  

Tunisia non solo spiagge ma antiche rovine storiche COMMENTA  

tunisiaDella Tunisia sono famosissime le sue spiagge e il suo mare. Le spiaggie di Hammamet dove sabbia bianca e acqua calda sono particolarmente amate dai turisti; la spiaggia di Mahdia dove sono collocati la maggior parte dei resort; le spiagge di Monastir, una delle città più famose della Tunisia che offre molti hotel, dove c’è un aeroporto internazionale.

Poi ci sono le spiagge di Sfax che rappresenta una delle città più popolate della Tunisia e, infine, le spiagge di Tunisi, la capitale, che si distinge per la sua modernità e vanta di una vasta gamma di hotel essendo meta turistica per eccellenza tanto da avere un aeroporto internazionale. Poi ci sono le spiagge di Melloula, una delle più grandi spiagge e le spiagge di Djerba, città che si può considerare la località più famosa e turistica della Tunisia. Ma la Tunisia non è solo mare e sole ma è anche ricca di monumenti archeologici come il colosseo romano di El Jem che una tempo, costruito circa 1700 anni fa, era utilizzato per le gare dei gladiatori. Oggi utilizzato come stadio sportivo per la sua grandezza.

Da visitare l’antica città di Cartagine, uno dei siti più importanti che nel tempo è stato rovinato ma la cui bellezza rimane immortale. Ma la città che ha visto la mano dei romani è Sbeitla, o per lo meno le sue rovine anche se alcuni templi sono rimasti intatti. Per chi ama la natura c’è il Parco di Montazah dove c’è uno zoo e una riserva naturale o il Parco Zoologico Friguia che ospita animali del deserto. E ancora Il centro internazionale della cultura famoso per i suoi giardini e dove si tiene il Festival di Musica Araba. E, infine, la Sinagoga di Grhiba la più antica del nord Africa chesi trova a Djerba. Andare in Tunisia è immergersi in un mondo antico e allo stesso tempo farsi una vacanza tra mare e sole.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*