Turchia a favore dell’aborto, ma Erdogan si oppone COMMENTA  

Turchia a favore dell’aborto, ma Erdogan si oppone COMMENTA  

Il premier isalmico nazionalista Erdogan intende cambiare la legge in materia di aborto in maniera restrittiva. Lui e tutto il partito nazionalista continuano a martoriare la popolazione; dopo l’ennesimo raid aereo contro i kurdi e l’uccisione di 34 civili, adesso dichiarano che l’aborto provoca più morti dei bombardamenti, che uomini di coscienza! Queste parole fanno accapponare la pelle e ci mostrano una chiara , purtoppo , fotografia della considerazione che questo paese ha per le donne ed i loro diritti.

Ed è per questo che  Domenica 3 giugno migliaia di coraggiosissime turche sono scese in piazza ad Istanbul ed Ankara per dire No al divieto di abortire e in solidarietà ai kurdi. I loro striscioni denunciavano il divieto  d’aborto come una forma di terrorismo di stato ( utile ricordare che innumerevoli sono le donne violentate dai militari e non ) e rivendicavano la vicinanza al popolo kurdo, costantemente massacrato in nome dell’insensata e cieca lotta al terrorismo

Leggi anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*