Turchia: statua dedicata alla “Donna libera e moderna” COMMENTA  

Turchia: statua dedicata alla “Donna libera e moderna” COMMENTA  

Nella città di Edirne nell’ovest della Turchia, al confine tra Grecia e Bulgaria, l’ “Unione delle donne turche”, un’associazione per la laicità dello Stato, ha eretto nel 2004 una statua dedicata alla “Donna  libera e moderna”. Essa rappresenta una donna nuda, coi capelli sciolti,  che allontana il velo dietro di sè.

Questo per commemorare l’80° anniversario della Repubblica turca fondata da Kemal Ataturk. 

Ora, a bene 7 anni di distanza, il quotidiano conservatore Milli Gazete, che ha pubblicato la foto della scultura con le parti intime sfocate, ha sollevato una polemica , rilanciata dal sito di quello laico Hurriyet.

Per il giornale conservatore l’associazione femminile  ha voluto utilizzare l’immagine della “donna erotica che perde il velo”, in spregio ai valori islamici. Statua risollevata “insistentemente” dopo essere stata abbattuta alla gente del posto.

Secondo Abdulhamit Iris, presidente della Fondazione gioventù anatolica,  la scultura della “Donna libera e moderna” intende “esercitare pressione psicologica su donne fedeli che portano il velo”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*