Turchia, il villaggio fantasma di Kayaköy

Viaggi

Turchia, il villaggio fantasma di Kayaköy

Kayaköy

La storia

Kayaköy è un villaggio a sud-est della Turchia, costruito sulle rovine dell’antica città greca di Karmylassos nel XIII secolo. Dopo che la vicina città di Makri – oggi chiamata Fethiye – fu distrutta da un terremoto nel 1856 e poi da un incendio nel 1885, i suoi abitanti si trasferirono lì. In seguito alla guerra greco-turca (maggio 1919 e ottobre 1922), che si concluse con la disfatta della Grecia, e al successivo Trattato di Losanna (1923), i cittadini greci che vivevano in Anatolia furono costretti ad andarsene e a trasferirsi in Grecia, e Kayaköy, una “loro” città, fu abbandonata, mentre i cittadini turchi di ritorno dalla Grecia si stabilirono ai piedi della collina dove sorge il villaggio. Oggi a Kayaköy non c’è praticamente più nessuno, se non qualche raro venditore di souvenirs e qualcuno che abita le poche case che sono state ristrutturate. E’ un museo a cielo aperto, con le sue case e le due chiese ortodosse in rovina.

C’è però anche un museo privato e una sorgente del XVII secolo che si possono visitare. L’UNESCO ha dichiarato Kayaköy World Friendship and Peace Village (villaggio dell’Amicizia e della Pace nel Mondo).

Tentativi di rinascita

Il 9 settembre 2014 il governo turco ha lanciato un piano per rivitalizzarlo, un piano che prevede un contratto di locazione per 49 anni che, ha spiegato “aprirà parzialmente alla costruzione il sito archeologico di Kayaköy” e ha anticipato “la costruzione di un hotel e strutture turistiche che comprenderanno un terzo del villaggio”. Quest’ultimo nel 2014 è stato usato come location di alcune scene del film The Water Diviner, diretto e interpretato da Russell Crowe.

[Gallery]

1 / 6
1 / 6
Kayaköy
Kayaköy
Ruderi nel villaggio fantasma della Turchia
Altri ruderi
Chiesa ortodossa abbandonata a  Kayaköy
Altra chiesa ortodossa abbandonata nel villaggio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche