Turismo e Divorzio COMMENTA  

Turismo e Divorzio COMMENTA  

Oltre al turismo dentale e quello estetico, che porta molti italiani a spostarsi all’estero per sottoporsi a cure mediche specialistiche “low cost”, ora si aggiunge anche quello “divorzile”, cioè la vacanza fatta per ottenere il divorzio in tempi brevi e senza spendere troppo. Questo fenomeno, in voga negli ultimi anni, è destinato ad aumentare nel prossimo futuro.


Ci sono agenzie specializzate che fungono da veri e propri tour operator e organizzano pacchetti tutto compreso. Le destinazioni più gettonate sono la Spagna e la Romania, dove è possibile divorziare spendendo al massimo quattromila euro.

Naturalmente le pratiche sono legalmente valide anche in Italia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*