Tutti a scuola di Scajola

Economia

Tutti a scuola di Scajola

nullDavvero encomiabile il proposito di Mario Monti di inaugurare la fase 2 combattendo la corruzione e le caste , con la sua storia di correttezza e la sua esperienza di commissario europeo alla concorrenza, ha le carte in regola per farlo, non altrettanto alcuni membri del suo governo, come il sottosegretario alla difesa Filippo Milone, già portaborse di La Russa, che un anno fa telefonava a un manager di finmeccanica per scucirgli soldi per la festa del PDL, e che nel 1992, quand’era il factotum di Ligresti, fu arrestato a Torino e condannato in cassazione per abuso d’ufficio dopo aver confessato che la sua azienda, la Grassetto costruzioni aveva promesso una tangente di 6 miliardi di lire a vari politici per l’appalto dell’ospedale di Asti, che ci fa uno così nel governo che vuole combattere la corruzione?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche