Tutti gli attentati terroristici a Londra COMMENTA  

Tutti gli attentati terroristici a Londra COMMENTA  

Dopo l’uccisione del militare a colpi di mannaia Londra ripiomba nella paura terrorismo. La data che evoca più di tutti l’incubo del terrorismo negli abitanti di Londra è il 7 luglio 2005. Quella del più sanguinoso attentato nella storia della città, che viene ricordato come l’11 settembre del Regno Unito. Il 7 luglio 2005 gli attentati di Londra (spesso indicato come 7/7) sono stati una serie di attacchi suicidi coordinati a Londra che hanno colpito i civili che utilizzavano il sistema di trasporto pubblico durante l’ora di punta del mattino. Nella mattinata di Giovedi, 7 luglio del 2005, quattro terroristi islamici hanno fatto esplodere quattro bombe, tre in rapida successione a bordo di treni della metropolitana in tutta la città e, in seguito, una quarta su un autobus a due piani in Tavistock Square. 52 civili e i quattro attentatori sono stati uccisi negli attacchi, e più di 700 sono rimaste ferite.

Leggi anche: Irak. A Giugno record di vittime per attentati: 271 morti


Due settimane dopo, il 21 luglio una seconda serie di attentati simili nelle modalità e negli obiettivi a quelli del 7 luglio viene sventata dall’arresto di alcuni giovani già pronti ad agire, che vengono arrestati dagli agenti dell’antiterrorismo. Le esplosioni si sono verificati intorno a mezzogiorno a Shepherds Bush, Warren Street e Oval sulla metropolitana di Londra e su un autobus a Shoreditch. Un quinto attentatore ha scaricato il suo dispositivo senza tentare di farlo esplodere.

Leggi anche: Sopravvissuto a 638 attentati, Fidel entra nel Guinness World Records

Le linee di collegamento e le stazioni sono state chiuse e evacuate. La scia di sangue lasciata dal terrorismo a Londra però e lunga e va indietro nei decenni, oltre la matrice islamica. Molti gli attacchi condotti dai terroristi dell’Ira prima e poi dai gruppi paramilitari che non hanno accettato gli accordi di pace in Irlanda del Nord. E Londra diventa il campo di battaglia.


Nel marzo 2001, tra gli episodi recenti, un’esplosione davanti alla sede della Bbc la cui responsabilità viene attribuita al Real-Ira: un ferito. Andando indietro nel tempo, i militanti repubblicani nordirlandesi colpiscono molte altre volte. Nel febbraio 1996 un attentato nella zona portuale di Londra che provoca la morte di due persone. Nell’aprile 1992 un’autobomba con un quantitativo di esplosivo particolarmente grande esplode nel distretto finanziario. In quel caso si contano tre morti e 90 feriti.

L'articolo prosegue subito dopo

Altra bomba dell’Ira nel dicembre 1983, questa volta nei grandi magazzini Harrod’s. Restano a terra sei vittime. Nel luglio 1982 due bombe esplodono nei pressi di Hyde Park e Regent Park uccidendo nove militari e ferendo una cinquantina di persone. L’attentato porta la stessa firma, quella dell’esercito repubblicano irlandese.

Leggi anche

babbo natale
Guide

Come sopravvivere al pranzo di Natale

Ecco come fare a sopravvivere al pranzo di Natale, nonostante le domande incalzanti dei parenti e le quantità industriali di cibo.   Manca davvero poco alle festività natalizie e in molti si staranno domandando come sopravvivere al pranzo di Natale. Cibo in quantità industriali, domande impertinenti dei parenti, e bambini che piangono e urlano in ogni angolo della casa. Non temete! Questo articolo vi consiglierà come comportarvi per sottrarvi a queste torture. Per prima cosa cercate di evitare le discussioni private a tavola, cercando di cambiare discorso quando uno dei parenti vi incalzerà con domande inopportune. Inoltre è assolutamente vietato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*