Tutto sulla cioccolata - Notizie.it

Tutto sulla cioccolata

Guide

Tutto sulla cioccolata

La cioccolata viene dalle fave di un albero tropicale del Sud America, il theobroma cacao. Le fave sono raccolte e usate per fare la cioccolata da 3000 anni.

Raccolto

Il baccello del cacao cresce direttamente sul fusto e i rami dell’albero di cacao. Quando sono maturi i baccelli vengono aperti e le fave estratte dalla polpa bianca che le circonda.

Fermentazione

Ancora nella loro polpa, le fave fermentano su tappeti di foglie di banana al sole. Dopo vengono mandate nelle fabbriche per la lavorazione del cioccolato.

Lavorazione

Le fave di cacao vengono arrostite, mischiate e macinate nel processo di lavorazione. Rimuovendo tutti i grassi naturali (burro di cacao) dalla pasta di cacao rimane la polvere. Rimescolando il burro di cacao con la pasta e aggiungendo lo zucchero si fa la cioccolata. La lecitina, un olio vegetale naturale, sostituisce a volte il burro di cacao, che può essere venduto per altri usi.

Il cioccolato in Mesoamerica

Gli Olmechi, i Maya, i Toltechi e gli Aztechi dell’America centrale e meridionale consideravano il cacao un cibo divino.

Poichè non avevano nessuna tecnologia per rimuovere i grassi dalle fave, consumavano di solito il cioccolato come una bevanda fredda, grassa, speziata con peperoncino.

Il cioccolato in Europa

Gli spagnoli furono i primi a portarlo in Europa nel 1580. Anche gli europei lo consumavano come bevanda ma aggiungevano lo zucchero ed eliminavano le spezie.

Il cioccolato oggi

Nel 1849 una compagnia inglese di cioccolato unì per la prima volta la pasta di cacao e lo zucchero con il burro di cacao per fare le barrete di cioccolato solide. Oggi, il cioccolato solido può essere fondente, al latte o bianco (fatto solo con burro di cacao e zucchero) o cacao in polvere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*