Uber: arriva il riconoscimento dell'Autorità per i Trasporti - Notizie.it
Uber: arriva il riconoscimento dell’Autorità per i Trasporti
News

Uber: arriva il riconoscimento dell’Autorità per i Trasporti

Uber Technologies Inc. signage stands inside the company's office prior to Senator Marco Rubio, a Republican from Florida, speaking in Washington, D.C., U.S., on Monday, March 24, 2014. Rubio addressed the need to adapt antiquated government regulations to increase economic opportunities for the 21st century and outdated regulations limit consumer choice. Photographer: Andrew Harrer/Bloomberg via Getty Images

L’Autorità per i Trasporti ha riconosciuto Uber, il sistema di trasporto pubblico alternativo oggetto di feroci critiche da parte delle associazioni dei tassisti, nonché colpito lo scorso 26 maggio da un provvedimento di blocco emesso dal Tribunale di Milano.

Molto chiare le parole usate dall’authority nell’atto di segnalazione inviato al Governo e al Parlamento italiani, nell’evidenziare che la presenza di “servizi tecnologici per la mobilità impone di riconsiderare l’adeguatezza degli istituti e delle categorie giuridiche sulle quali si è fondata sinora la regolazione della materia”. Da qui il suggerimento di attuare interventi di adeguamento normativo per tenere conto delle nuove possibilità offerte dalla tecnologia al sistema dei trasporti.

Tornano a questo punto alla mente i commenti rilasciati da Alberto Mingardi, direttore generale del centro studi Istituto Bruno Leoni, all’indomani del provvedimento del Tribunale di Milano: “il servizio di trasporto pubblico di persone è assegnato a una categoria che compra licenze in virtù dell’esclusività del servizio.

È umano che i tassisti chiedano allo Stato di rispettare il patto sottoscritto. Però ci dobbiamo rendere conto che quelle che ci regolano sono norme obsolete”.

La vicenda Uber, a questo punto, è nelle mani del Parlamento.

1 Commento su Uber: arriva il riconoscimento dell’Autorità per i Trasporti

  1. Era davvero l'ora che qualcuno prendesse una posizione.
    Uber ha fatto tanto discutere, fatto sta che è un dato di fatto che se la gente lo utilizza, evidentemente è un servizio che la gente vuole. Le tariffe economiche e l'app innovativa hanno fatto il resto.

    Chi volesse provare il servizio può farlo con
    20€ DI CREDITO UBER GRATIS

    iscrivendosi da qua http://bit.ly/Uber20s o inserendo all'iscrizione il codice AZ84P12 , che equivale ad un viaggio di media entità, considerate le tariffe.

1 Trackback & Pingback

  1. Uber: arriva il riconoscimento dell’Autorità per i Trasporti | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche