Uccide l’ex moglie dopo averla inseguita in auto

Cronaca

Uccide l’ex moglie dopo averla inseguita in auto

Ha ucciso l’ex moglie a colpi di arma da fuoco, dopo un lungo inseguimento in auto e poi ha cercato di suicidarsi. E’ accaduto a Roma dove una guardia giurata 42enne si è messo all’inseguimento della donna, una romana di 41 anni e, dopo averla affiancata in via Ostiense, a poca distanza da Ostia, le ha sparato prima di puntarsi la pistola alla tempia e fare fuoco. L’uomo è ricoverato in gravi condizioni al San Camillo: pare che il proiettile abbia trapassato la testa.

L’inseguimento è avvenuto sul viadotto Zelia Nuttal, epilogo di una lite: la donna, seppur affiancata ripetutamente dal veicolo del marito, è riuscita più volte ad allontanarsi ma è stata costretta a fermarsi e l’uomo ha fatto fuoco contro di lei, utilizzando la sua pistola di ordinanza, e colpendola con sei pallottole che l’hanno raggiunta al torace e al collo. Il tentato suicidio è avvenuto poco distante. E’ stato un automobilista che li precedeva a dare l’allarme, dopo aver assistito alla scena.

I due erano separati e quello avvenuto oggi era solo l’ultimo di una serie di litigi sfociati in episodi di violenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche