Uccide un cucciolo e posta il video su Facebook, non viene rimosso COMMENTA  

Uccide un cucciolo e posta il video su Facebook, non viene rimosso COMMENTA  

Ha riempito di botte un cucciolo malato fino ad ucciderlo, filmando il tutto e condividendo il video su Facebook. Ma il social network non ha rimosso il filmato, perchè non violerebbe alcuna regola. Il video, che ha già ottenuto oltre 70mila condivisioni sul social network, mostra una ragazza legare un cucciolo di cane per poi dargli fuoco ed infine picchiarlo facendolo morire. Migliaia di utenti hanno segnalato questa oscenità lamentandosi però del fatto che non sia stata cancellata, date le immagini fastidiose e cruente.

Leggi anche: 80enne senza casa, dorme in auto per non lasciare il cane


Ma Facebook, come riportato dal Mirror, ha replicato sottolineando che le immagini non violerebbero le regole del social network scatenando un fiume di polemiche conseguenti ad un caso molto simile: pochi giorni fa infatti non era stato rimosso il video che mostrava un bambino lanciato ripetutamente in un secchio d’acqua; le polemiche sono legate al fatto che se da un lato Facebook ritiene offensivo scene di nudo come una madre che allatta o un’opera d’arte, dall’altro approva scene di esplicita violenza nei confronti di bambini o animali.

Leggi anche

bufala
Tecnologia

Come riconoscere una bufala: pubblicità e web

La diffusione di notizie non verificate o di vere e proprie bufale sul web continua ad essere al centro dell’attenzione. Ma si può riconoscere una bufala? Dopo la presunta influenza esercitata nel corso delle presidenziali USA 2016, è arrivata di recente l’inchiesta di BuzzFeed sul Movimento 5 Stelle. Nel frattempo, Google e Facebook hanno annunciato di essere intenzionati a tagliare gli introiti pubblicitari ai siti che diffondono notizie false. Come vivono i siti di bufale Il sistema alla base dell’esistenza (e del proliferare) dei siti cosiddetti diffusori di bufale è legato a doppio filo alla pubblicità e al web marketing. Quando si Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. Uccide un cucciolo e posta il video su Facebook, non viene rimosso | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*