Uccisa perché interrompe lo scatto di una foto

Cronaca

Uccisa perché interrompe lo scatto di una foto

Kim-Pham

Incredibile ma vero. Una ragazza di 23 anni in California è stata selvaggiamente picchiata da un gruppo di ragazzi in seguito ad una discussione scaturita dal fatto che questa era passata senza badare davanti a loro, che erano in posa per lo scatto fotografico. A causa delle percosse ricevute, la studentessa è stata ricoverata in ospedale, qui dopo poche ore ne è stata dichiarata la morte cerebrale. Kim Pham, questo il nome della povera ragazza, è deceduta dopo due giorni dal ricovero.

Secondo la ricostruzione della polizia, a malmenare la ragazza sono state tre donne e due uomini, che sono stati arrestati grazie alle segnalazioni di alcune persone che hanno assistito alla violenta scena. C’è una taglia di 5000 dollari per chiunque fornirà altre informazioni che siano utili a identificare le altre persone coinvolte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...