Ucciso per difendere la sua donna COMMENTA  

Ucciso per difendere la sua donna COMMENTA  

Non esistono solo uomini violenti che maltrattano fisicamente o psicologicamente le loro donne. Per fortuna ci sono anche quelli che difendono la propria donna, come Mimmo. Entrambi italiani (lui originario di Potenza) lui e la sua ragazza vivevano a Monaco di Baviera. Mentre passeggiano insieme in bicicletta, qualche sera fa, qualcuno sputa addosso alla ragazza, probabilmente si tratta di un ubriaco. Mimmo non vede la scena, lei glielo racconta.


Lui torna indietro e chiede spiegazioni all’uomo e lo rimprovera per il gestaccio, ma per tutta risposta riceve un colpo di coltello dritto al cuore.

E’ morto così, in un parco pubblico di Monaco di Baviera, l’ingegnere gentiluomo che voleva solo difendere la sua Gilda. Una morte assurda e inspiegabile, difficile da accettare.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*