UE: preparare piani per affrontare l’uscita della Grecia dall’euro

Economia

UE: preparare piani per affrontare l’uscita della Grecia dall’euro

I paesi dell’eurozona sono stati “invitati” a preparare dei piani per affrontare gli effetti dell’uscita della Grecia dall’euro. I mercati non credono possa venire nulla di buono dal vertice di Bruxelles di questa sera e le borse vanno giù.

Milano chiude in negativo cedendo 3,68% e scendondo sotto quota 13mila punti. Per trovare un risultato così negativo, bisogna andare al marzo 2009. Lo spread tra Btp e Bund in avvio di giornata segna un rialzo a 424,4 punti dopo la chiusura di ieri a 411.

Il rendimento risale al 5,69%. Il differenziale tra i titoli tedeschi a 10 anni e i Bonos spagnoli è a 472,3 punti. Parlando di spread, da segnalare il nuovo no della Germania agli eurobond.

Gli investitori internazionali stanno alla larga dai titoli italiani, lo rivela Fitch. Per l’agenzia la quota degli investitori esteri e’ scesa al 32% dal 50% del 2008. Questa fuga, iniziata nel terzo trimestre del 2011, e che a ritmo ridotto prosegue e coinvolge anche la Spagna, e’ stata compensata dalle iniezioni di liquidità Bce.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...