Ufficiale, Apple chiuderà iWork.com il 31 Luglio 2012! COMMENTA  

Ufficiale, Apple chiuderà iWork.com il 31 Luglio 2012! COMMENTA  

Apple chiuderà definitivamente la famosa suite produttiva iWork il 31 Luglio. Il servizio free online che sincronizza e condivide i file di Pages, Numbers e Keynote ha fatto il proprio ingresso nel 2009.

Leggi anche: Un negozio Apple in Galleria Vittorio Emanuele?

Due anni fa Apple ha aperto il servizio iWork.com per rendere più semplice la condivisione e la sincronia dei propri documenti attraverso la rete internet, migliorando inoltre la funzionalità degli stessi software anche grazie alla diffusione dei dispositivi mobili iPad, iPhone ed iPod Touch. Adesso, con l’introduzione dello scorso Ottobre, nell’ambito della presentazione del sistema operativo mobile iOS 5 e di iPhone 4S, iWork sembra avere fatto il proprio tempo, ed è per questo che Apple chiuderà definitivamente questa esperienza.

Leggi anche: La lettera di Tim Cook a tutti gli utenti Apple


Le ragioni indicate sono sostanzialmente due: La prima, che viene indicata come ufficiale da Apple attraverso una mail spedita a tutti gli iscritti al servizi iWork.com, è il lancio di iCloud, che consente sostanzialmente la stessa funzione di sincronia e condivisione dei documenti estesa a qualsiasi tipo di documento appartenente all’universo Apple, comprendendo anche Keynote, Pages, Numbers.


La seconda riguarda invece una pecca interna, che non è stata indicata dalla società di Cupertino, ma non ci vuol molto ad intuirla: sebbene iWork non sia un cattivo servizio, e svolga la funzione dichiarata,non è mai stato particolarmente performante. Non è possibile ad esempio usare iWork con la stessa semplicità con la quale si condividono documenti tra più utenti come invece avviene con Google Docs, e non è nemmeno perfettamente trasparente come è invece Dropbox. A dir la verità è un sistema piuttosto goffo e laborioso che consente la gestione dei file, ma non in maniera elastica.

L'articolo prosegue subito dopo


Come scrive Apple:” Il 31 Luglio 2012, non sarai più in grado di accedere ai tuoi documenti sul sito iWork.com  o visualizzarli sul web. Raccomandiamo di accedere ad iWork.com prima del 31 luglio 2012 e scaricare tutti i tuoi documenti sul computer. Per istruzioni dettagliate sul come salvare una copia dei tuoi documenti sul pc, rimandiamo a questo articolo presso Apple.com .” Il servizio iWork, o quantomeno la sua idea, sopravvive nei software dedicati ai dispositivi mobili iWeb e MobileMe.

Leggi anche

Windows Store.
Tecnologia

Windows Store non scarica app: cosa fare

Download bloccati per motivi imperscrutabili: cosa fare quando il mai particolarmente munifico Windows Store non scarica le app? Ecco alcuni suggerimenti. Nella maggior parte dei casi, gli utenti di sistemi operativi come Windows o Android, ma anche di i normali possessori di un PC, per i loro acquisti telematici di software "utile", preferiscono andare a colpo sicuro su prodotti certificati e dalla verificata e verificabile reputazione. Ecco perché le principali fonti di aggiornamento di app e software rimangono i negozi online "ufficialmente riconosciuti", come Google Play o Windows Store. Per quanto riguarda quest'ultimo, tuttavia, c'è da registrare un bug alquanto Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*