Ufo, L’ultimo avvistamento sul Monte Bianco COMMENTA  

Ufo, L’ultimo avvistamento sul Monte Bianco COMMENTA  

  Di avvistamenti alieni se ne contano a centinaia in tutto il mondo ma questa volta, l’ultimo oggetto non identificato è stato visualizzato in Italia.

Paralizzati dallo schianto contro il Monte bianco, la popolazione dichiara di veder assistito ad una scena del tutto fuori dal normale: Un disco volante infuocato simile ad un pallone aerostatico avvicinarsi velocemente alla Terra.

Leggi anche: Claudie Haigneré: gli alieni allora esistono?

Immediatamente si è pensato ad un incontro del terzo tipo ed una volta immaginato un’ attacco alieno, le ricerche sono scattate immediatamente.
I titolari di quest’ultime, ovvero il Soccorso alpino valdostano e la Guardia di Finanza di Entreves, hanno iniziato a perlustrare la zona in elicottero fin quando, dopo 45 minuti di sorvolo sotto il rifugio di Boccalatte ( 2.804 metri ), il tutto è stato bloccato per l’assenza di denunce d’ eventuali scomparse.

Leggi anche: Ufo: esistono o no? i casi più strani che hanno fatto scalpore

Inoltre, le ricerche in elicottero sono state fermato anche per via dei problemi territoriali che mostrano circa 30 centimetri di neve sulla zona sotto setaccio.

Il primo ad avvistare il presunto ufo è stato il proprietario  di un noleggio di strumenti da sci che, assistendo alla scena in compagnia di altre due persone, racconta l’accaduto con parole colme di stupore e paura – ” un grosso pallone scuro, a circa 500 metri di altezza ,da cui uscivano delle fiamme che si sono poi spente, e’ caduto al suolo”.
I cittadini e le forze degli ordini rimangono increduli all’episodio e considerando un’attacco al pianeta, rimangono in allarme.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

stefano-cucchi
Cronaca

Ilaria Cucchi pubblica la foto di Natale di Stefano, ‘avrai giustizia’

Ha postato una foto natalizia. Ma non è certo uno scatto che porta a sorridere, quello pubblicato poco fa su Facebook da Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, morto il 22 ottobre 2009 durante la custodia cautelare. Da quel giorno Ilaria e la famiglia sono coinvolti in uno dei casi di cronaca giudiziaria più complessi ed intricati degli ultimi anni poichè coinvolge anche agenti di polizia penitenziaria, oltre ad alcuni carabinieri e medici del carcere di Regina Coeli. La foto mostra un sorridente Stefano con indosso un cappello da Babbo Natale, appoggiato al tavolo di fronte all'albero di Natale; nel messaggio Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*